campeggi Vasto: richiedi un preventivo ai campeggi villaggi per le tue vacanze in Vasto

Campeggi Abruzzo
 
iscriviti per
ricevere le
offerte Abruzzo
Sei in:

Abruzzo » Campeggi Vasto

Camping Village Grotta Del Saraceno - Vasto Abruzzo
Camping Village Grotta Del Saraceno
Via Osca, 6
Vasto - Chieti
Centro Vacanze Poker - Vasto Abruzzo
Centro Vacanze Poker
C.da Termini, 27 - Lungomare Sud
Casalbordino Lido - Chieti
Centro Vacanze Poker - Vasto Abruzzosuper offerte
Centro Vacanze Poker
C.da Termini, 27 - Lungomare Sud
Casalbordino Lido - Chieti
Camping Santo Stefano - Vasto Abruzzo
Camping Santo Stefano
S.S. 16 Adriatica (km. 498)
Marina di Casalbordino - Chieti
Camping Village Sangro - Vasto Abruzzo
Camping Village Sangro
C.da Saletti
Torino Di Sangro - Chieti
Camping E Residence Il Pioppeto - Vasto Abruzzo
Camping E Residence Il Pioppeto
S.S. 16 sud km 521
Vasto Marina - Chieti
Camping Free Beach - Vasto Abruzzo
Camping Free Beach
S.S. 16 Sud, Km. 521,4
Vasto Marina - Chieti
Camping Sun Beach - Vasto Abruzzo
Camping Sun Beach
V.le Costa Verde, 224
Torino Di Sangro Stazione - Chieti

Vasto marina

Cittadina turistica in provincia di Chieti, Vasto è nota per i suoi campeggi e per la bellissima spiaggia di Marina di Vasto. Quest’ultima assieme alle spiagge di Vignola, San Nicola e di Punta della Lotta conferiscono a questa località la Bandiera Blu. In posizione elevata, Vasto offre un bellissimo panorama sulla costa, dove sono presenti i campeggi di Vasto Marina.
La città ha un passato ricco di storia, architettura ed arte: deve il nome al termine longobardo guasto (guastaldo, una particoalre divisione territoriale); al centro del paese sono situati la Cattedrale e il Palazzo D’Avalos. Nel XV secolo, la cittadina fu assegnata alla nobile famiglia D’Avalos di origine spagnola, che innalzò lo splendido palazzo come propria dimora. Fu anche residenza per la poetessa Vittoria Colonna (Marino, Roma 1490 – Roma 1547), legata da una profonda amicizia con Michelangelo. Nel XVI secolo, i Turchi distrussero la Cattedrale, ricostruita poi nel XIX secolo, e il Palazzo D’Avalos, subito ricostruito con stile e linee del contemporaneo Rinascimento.  Altri monumenti notevoli sono la chiesa di Santa Maria Maggiore, con la poderosa torre campanaria del XV secolo e il Castello Caldoresco o di Caldora. Il Castello fu edificato per volere del barone Giacomo Caldarola, allora signore di Vasto, per controllare dal punto più alto della città tutta la marina. L’aspetto attuale è maggiormente attribuito alla ristrutturazione voluta da Iannico D’Avalos nel XV - XVI secolo. Dal XVIII secolo il castello acquisisce non solo una funzione militare, ma anche una funzione residenziale: oggi una parte è utilizzata per uso residenziale e in parte per uso commerciale.
Da visitare, sono il Museo Archeologico, che ospita statue e opere di epoca classica come la testa di Zeus e di Afrodite e la Pinacoteca civica (anch’essa, come il museo, situata presso Palazzo D’Avalos, con opere di età contemporanea ed ottocentesca: sono presenti , tra gli altri, dipinti di Filippo Palizzi con paesaggi “dal vero” e di Francesco Paolo Michetti, caratterizzati da realismo pittorico e una notevole abilità tecnica.