Campeggi Abruzzo
 
iscriviti per
ricevere le
offerte Abruzzo
Sei in: 

Abruzzo » In visita a Rosciano

In visita a Rosciano

Vista di Rosciano (Pescara)

Cultura e folklore

Situato nel cuore di una delle più belle regioni italiane, quale è l’Abruzzo, Rosciano è un piccolo comune di poco meno di 4 mila abitanti, fondato nel periodo del neolitico sulle colline appenniniche alle spalle di Pescara. Un territorio florido e incontaminato, denominato anche Terra del Gusto e di Cultura e sede di una comunità Arbëreshë, l’etnia italo-albanese che nel corso del tempo ha mantenuto l’uso di una lingua dialettale e, a livello liturgico, il rito greco-bizantino. Il comune è inoltre ricco di feste e di ricorrenze popolari. Molto suggestiva è la rappresentazione de Lu Sant'Andonie, l’evento che ogni anno, nel sabato che precede il 17 gennaio, viene messo in scena in onore di Sant'Antonio abate presso la frazione di Villa San Giovanni. Durante il pomeriggio vengono benedetti gli animali e i prodotti della terra, mentre la sera, nella piazzetta principale, viene allestito un grande fuoco attorno al quale è possibile ammirare numerosi gruppi teatrali popolari che, attraverso canti e poesie dialettali, rievocano le scene delle cosiddette Tentazioni di Sant'Antonio. Ma Rosciano è molto di più: seguiteci e scoprirete tutta la bellezza di questo splendido paesino in provincia di Pescara.  

I luoghi di interesse

Passeggiando per l'antico centro storico, noteremo una struttura di grande interesse, vale a dire la chiesa dell'Assunzione della Beata Vergine Maria, che i cittadini del luogo amano chiamare chiesa di sant'Eurosia, in onore della patrona del paese. All’interno dell’edificio sacro sono custodite preziose tele seicentesche e settecentesche e una Madonna del Rosario con papa Pio V, dipinta nel tardo ‘500. Prima di spostarci verso la successiva tappa della nostra visita a Rosciano, possiamo dare un’occhiata alla piccola chiesa di San Nicola, dove vengono preziosamente conservati alcuni degli affreschi di epoca rinascimentale ascrivibili al De Litio, uno dei più brillanti artisti del Quattrocento vissuti in zona.

Uno dei luoghi simbolo di Rosciano è senza dubbio quella che tutti chiamano la Torre, ovvero l’edificio denominato Palazzo De Felice. La sua forma molto particolare non passerà certo inosservata ai vostri occhi: il puntone, che fu creato per controllare le zone limitrofe dall’alto, è di origine medievale, probabilmente del XIII secolo, come testimoniano anche le due monofore ogivali presenti nella muratura. Tuttavia, la struttura del palazzo, nel corso del tempo, subì numerosi ammodernamenti, come accadde ad esempio quando il torrione fu annesso alla mole rettangolare del palazzo, diventando le due strutture contigue tra di loro ed assumendo quindi la curiosa forma odierna.

Il Castello di Rosciano è un altro degli edifici storici a cui far visita. La sua mole, davvero imponente, si compone di un torrione quadrangolare, di epoca normanna, al quale si affiancano un Palazzo Baronale e la torre. Come vuole la tradizione, quest'ultima è stata edificata dai Giganti Paladini all'epoca della prima crociata ed è per questa ragione che viene gergalmente definita come Torre dei Paladini. Molto interessante sia da un punto di vista architettonico che storico anche il Palazzo Baronale, caratterizzato da affacci ampi e luminosi.

Villabadessa è sicuramente una delle frazioni di Rosciano più ricche d’arte. Ne è esempio la caratteristica chiesa bizantina dove, ancora oggi, viene celebrato il rito bizantino-greco il lingua arbëreshë. Costruita circa 300 anni fa, la Chiesa di Villabadessa rappresenta il simbolo religioso delle comunità albanesi che nel corso degli anni si sono stabilite nell’Italia del centro-sud. L’interno dell’edificio è ancora più affascinante della sua facciata: è possibile infatti scoprire ed ammirare un numero considerevole di icone bizantine e post bizantine, tanto che, in tutta Europa, viene considerato uno dei luoghi più ricchi in quanto a patrimonio artistico conservato.  

Se siete di passaggio a Rosciano, oltre a visitare la cittadina, ricordatevi di pestare attenzione anche al panorama naturale. Dalla collina su cui essa è fondata, la visuale è idilliaca grazie alle campagne abruzzesi sul cui sfondo si adagia il mare.